Quali sono i migliori abbinamenti per la camera da letto?

Una delle soluzioni più comuni è quella di scegliere dei colori naturali, come beige, bianco e marrone chiaro. Il beige potrebbe essere utilizzato per le pareti, e le altre tonalità per accessori e arredi.

Il consiglio è sempre quello di creare contrasto e di non accostare oggetti e complementi d’arredo dello stesso colore. In questo modo si potrà valorizzare la stanza, evitando di renderla noiosa e piatta.

Se preferite abbinamenti cromatici d’impatto, sappiate che è possibile puntare su bianco e blu scuro.

Come devo valutare la scelta del colore giusto?

È meglio fare degli esempi pratici: se un determinato ambiente è collocato a nord sarà necessario scegliere un colore caldo, perché tale esposizione implicherà meno luce ed ore di illuminazione naturale, mentre se collocato a sud o se l’ambiente riceve la giusta luce, si potrà protendere verso tonalità fredde più scure ed insolite. Bisognerà scegliere i colori per pareti anche ragionando sugli spazi: se abbiamo ambienti piccoli che necessitano di pareti tinteggiate con colori chiari che ne amplificano gli spazi, mentre si può osare con pareti scure quando le stanze hanno grosse dimensioni e non si teme l’effetto rimpicciolimento.

Come fare in caso di muffa in casa?

Innanzitutto non cercate soluzioni su internet, infatti spesso con le soluzioni fai da te si rischia di aggravare ulteriormente la situazione. La muffa è problema serio, per questo serve la supervisione di un esperto. Cosa farei Io? Opterei per una pittura antimuffa altamente traspirante e non pericolosa per la salute, adatta a qualsiasi tipo di superficie.
Per prevenire la formazione di muffa anche all’esterno si può scegliere un’idropittura a base di resine silossaniche con cariche a base di quarzo ad elevata resistenza alle intemperie ed alla luce e dal forte potere traspirante.

Contattaci

Verrai ricontattato il prima possibile

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt